UN FIORE PER LE EMOZIONI DEI NOSTRI BIMBI: paura, rabbia, gelosia, insicurezza…


La floriterapia di Bach può essere utile in alcuni momenti “critici” della vita, sia per neonati che per i bambini, soprattutto nei momenti di passaggio: nascita di un fratellino, separazione dei genitori, inizio o cambiamento di scuola, dentizione, situazioni che possono generare piccoli disturbi comportamentali (fobie, paure, tic, insonnia, incubi, iperattività e disturbi di apprendimento).

I fiori di Bach sono particolarmente indicati nei bambini, poiché non danno effetti collaterali, non creano dipendenza, non si può andare in iperdosaggio; i bambini rispondono molto bene ai fiori di Bach e reagiscono in maniera veloce e duratura.

Oggi molti dei nostri bambini ricevono numerosi sollecitazioni dal mondo esterno, crescono velocemente a livello intellettivo, spesso sono carichi di svariati impegni scolastici e/o sportivi e questo a volte può creare forme di ansia e di paure di vario genere.

Negli Stati Uniti oggi c’è un largo uso di psicofarmaci già in tenera età e sarebbe meglio evitare modelli simili. I fiori di Bach diventano quindi un ottimo rimedio per aiutare i nostri bambini nelle loro difficoltà quotidiane e alleggerire le loro forme di preoccupazione senza intossicarli inutilmente.

La terapia con i fiori di Bach, elaborata settanta anni fa dal medico inglese Edward Bach, e oggi diffusa e apprezzata in tutto il mondo, aiuta a superare in modo costruttivo “gli stati d’animo negativi della natura umana”(impazienza, insicurezza, gelosia) a raggiungere l’armonia tra il corpo e la mente.

Come utilizzare i fiori di Bach nei bambini

Normalmente il dosaggio dei fiori è uguale a quello degli adulti ma per neonati e bimbi bisogna osservare alcuni accorgimenti.

Per i disturbi acuti si versano 2 gocce prelevate dal fiore singolo (stock bottles) in un bicchiere di acqua minerale con basso residuo fisso e si somministra a piccoli sorsi (ogni mezz’ora circa) in base al grado di urgenza del disturbo.

Per i disturbi cronici e più profondi si possono somministrare più fiori insieme in un contenitore scuro da 30 ml con contagocce e si aggiungono 3 gocce di ogni rimedio scelto, con acqua a basso residuo fisso e aceto di mele come conservante al posto del brandy utilizzato solitamente per gli adulti.

Il numero dei fiori inseriti può variare da 2 a 7, anche se è preferibile non miscelare un numero troppo elevato di rimedi per ottenere una stimolazione più precisa.

Si assumono 4 gocce (come per adulto) per 4 volte al giorno, possibilmente lontano dai pasti almeno per 1 mese e poi se ne valuta la risposta ed eventualmente si cambiano fiori o si ripete per 1 mese.

La somministrazione dei fiori di Bach deve comunque avvenire secondo determinati criteri e dopo una accurata anamnesi eseguita dal medico pediatra o psicologo o naturopata e non fidarsi dei “fai da te”.

Alcuni esempi:

PAURE INFANTILI

Mimulus: è il rimedio più indicato per tutte le paure concrete, cioè le paure di origine conosciuta. Indicato per le fobie come la paura di animali ed insetti, di affrontare situazioni nuove, di essere giudicati, di parlare davanti agli altri o essere interrogati, di entrare in ascensore o di prendere l’aereo, di andare dal medico o dal dentista. Può anche essere il rimedio principale per la timidezza, l’essenza aiuta a superare insicurezza ed imbarazzo, a sentirsi meno impacciati ed a prevenire batticuore, rossori e tensione nervosa, tic e balbuzie.

Aspen: per le paure immotivate e misteriose: paura di andare a dormire da solo, teme il buio e la notte, i fantasmi, i mostri ed i personaggi cattivi delle favole.

E’ il rimedio da usare nel caso il sonno sia disturbato da incubi o brutti sogni.

CAPRICCI

Chicory: rimedio per i bambini viziati e mammoni che vogliono stare sempre in braccio ed in casa si comportano come piccoli tiranni con genitori, fratelli e sorelle.

Heather: ottimo associato a Chicory, per i bambini capricciosi che pretendono di stare sempre al centro dell’attenzione e si dimostrano spesso invadenti, insistenti ed esibizionisti al punto da usare pianti e strilli come arma di ricatto per ottenere quello che desiderano dai genitori.

Holly e Cherry Plum: la combinazione di questi rimedi può essere utilizzata come pronto intervento in caso di scenate di rabbia ed esplosioni isteriche di urla e pianto incontrollato che portano qualche volta il bambino a trattenere il fiato e a diventare cianotico spaventando moltissimo i genitori.

NASCITA del FRATELLINO

Chycory: per i bambini possessivi e accentratori che manifestano una forte antipatia per il fratellino e usano qualunque tipo di ricatto affettivo (pianti, capricci) per manipolare e attirare su di se l’attenzione dei genitori.

Holly: aiuta a diminuire la gelosia ed i sentimenti violenti e aggressivi per il nuovo arrivato, espresso sovente attraverso attacchi di collera, rabbia, odio e forte rivalità.

Willow: da unire ad Holly per lenire il dispiacere e la sofferenza che stanno alla base di manifestazioni di rancore e risentimento.

BAMBINO IPERATTIVO

Impatients: svolge un’azione positiva sui bambini impazienti e frettolosi, irrequieti ed agitati che fanno tutto di corsa e vanno soggetti a traumi ed incidenti.

Vervain: ideale per i bambini vivacissimi e pieni di entusiasmo, che sprecano troppe energie e vanno soggetti a stati di stress.

Il rimedio può essere associato ad Impatients.

Cherry Plum: se il bambino manifesta una eccessiva vivacità e tende a perdere il controllo del suo comportamento.

Chestnut Bud: per i bambini irrequieti che dimostrano difficoltà di attenzione e concentrazione, ripetono gli stessi errori senza imparare dall’esperienza e si dimostrano impulsivi, sbadati e disorganizzati.

E gli esempi possono continuare ancora…

13 visualizzazioni

© 2023 by MariaMaranò, Ph.D. Proudly created by Bshopping   privacy policy